Qual è la differenza tra separazione e divorzio?

Sebbene molti possano confonderli, separazione e divorzio sono molto diversi tra loro. La separazione consente ai coniugi di cessare la convivenza, essi restano però ancora marito e moglie.

Il divorzio è invece la fase successiva alla separazione; grazie al divorzio il matrimonio viene sciolto definitivamente.

Tranne che in casi molto particolari, non si può ottenere il divorzio se prima non si è passati dalla separazione.

Quanto tempo dopo la separazione posso chiedere il divorzio?

La legge prevede che non si possa richiedere il divorzio se non sono passati almeno 6 mesi dalla separazione consensuale, oppure 12 mesi dalla separazione giudiziale.

Cosa cambia tra separazione consensuale e separazione giudiziale?

Con la separazione consensuale, i coniugi decidono assieme le condizioni della separazione.

Se invece non è possibile trovare un accordo, allora l’unica strada è la separazione giudiziale; a qual punto le decisioni verranno prese dal tribunale.

Quali solo le condizioni di separazione consensuale che i coniugi che possono regolare?

Sostanzialmente gli accordi di separazione consensuale si occupano:

  • dell’assegnazione della casa coniugale;
  • del collocamento dei figli e dei relativi diritti di visita;
  • dell’assegno di mantenimento in favore dei figli;
  • dell’eventuale assegno di mantenimento in favore del coniuge;
  • della divisione del patrimonio comune.

Come detto sopra, se i coniugi non trovano un accordo su come regolare la loro separazione, la decisione passerà al tribunale.

Quanto può durare una pratica di separazione consensuale?

Normalmente una pratica di separazione consensuale si conclude in pochi mesi; la durata dipende principalmente dal carico di lavoro del tribunale. Per abbreviare ulteriormente i tempi, è possibile ricorrere, in alcuni casi, a strumenti alternativi come la negoziazione assistita o la separazione in comune.

Quanto può durare una pratica di separazione giudiziale?

Una separazione giudiziale è una causa civile vera e propria; i tempi sono pertanto molto più lunghi e difficilmente prevedibili.

Dovrò per forza presentarmi in tribunale?

La separazione consensuale prevede che i coniugi si presentino davanti al giudice un’unica volta. Qualora invece sia possibile utilizzare lo strumento della negoziazione assistita, l’accordo tra i coniugi verrà firmato direttamente davanti agli avvocati, senza necessità che si debba poi comparire in tribunale.

Una pratica di divorzio è diversa da una pratica di separazione?

No, anche il divorzio può essere consensuale o giudiziale. Decorsi i termini previsti dalla legge (6 o 12 mesi dalla separazione), ciascuno dei due coniugi separati potrà chiedere il divorzio. Anche per il divorzio è possibile, in alcuni casi, utilizzare strumenti alternativi come la negoziazione assistita o rivolgersi al comune.

***   ***   ***

Per ogni ulteriore chiarimento e per consulenze, contattate il mio studio al n. 039/69.24.78 o via email info@avvocatocrippa.it

In merito all’attuale emergenza COVID-19, si segnala che l’attività degli studi legali rientra tra quelle consentite; naturalmente gli incontri con i clienti dovranno avvenire nel rispetto delle misure di contenimento previste dalla normativa vigente (distanza interpersonale ed utilizzo di dispositivi di protezione individuale).

 

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *